fbpx

La SEC continua la controversia contro Ripple

Gli avvocati della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti stanno intensificando gli sforzi per ottenere documenti finanziari da Ripple, presentando una mozione in tribunale federale con l’obiettivo di costringere la società a produrre i resoconti richiesti.

La causa intentata dalla SEC contro Ripple, il CEO Brad Garlinghouse e il presidente esecutivo Chris Larsen nel dicembre 2020, riguarda l’uso presunto di titoli non registrati per raccogliere fondi.

Nonostante la decisione di lasciare cadere il caso contro Garlinghouse e Larsen nell’ottobre 2023, la SEC continua a perseguire la controversia con Ripple.

Il processo tra Ripple e la SEC è programmato per iniziare ad aprile, mentre la commissione ha anche intrapreso azioni legali contro importanti scambi statunitensi, tra cui Coinbase e Binance.

In conclusione, il braccio di ferro tra Ripple e la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti continua a evolversi, con la recente mossa della SEC nel tentativo di ottenere documenti finanziari cruciali.

L’inizio del processo a partire da aprile sarà determinante per la direzione futura delle regolamentazioni sulle criptovalute negli Stati Uniti. Con azioni legali anche contro importanti scambi come Coinbase e Binance, l’esito di questo caso potrebbe gettare luce sulle normative che delineeranno il trattamento delle criptovalute nel contesto giuridico statunitense.

Condividi questo articolo

Altri articoli