fbpx
Febbraio 28, 2022 Davide Coltro

Bitcoin sidechain: che cos’è Liquid Network

Liquid Network è una sidechain di Bitcoin lanciata ufficialmente il 27 settembre 2018.

Questa rete è stata sviluppata da Blockstream, una delle aziende più attive nello sviluppo e nella crescita del protocollo Bitcoin.

Che cos’è una sidechain

Una sidechain può essere definita come una blockchain parallela, ancorata alla blockchain principale e compatibile con essa.

In questo modo, entrambe le catene possono comunicare e interagire tra loro.

Le sidechain cercano di risolvere i problemi di scalabilità della blockchain principale ed aggiungere funzionalità innovative ad essa.

Esse sono un mezzo perfetto per sviluppare nuove tecnologie che possono essere adattate a quelle già create.

Inoltre, su una sidechain, è possibile anche emettere dei token.

Alcuni esempi di sidechain più importanti:

  • RootStock ( RSK ): piattaforma che permette l’esecuzione di smart contracts sul protocollo Bitcoin;
  • RGB Lightning Asset Protocol: protocollo che permette di creare e trasferire assetstokenizzati” sulla blockchain di Bitcoin;
  • Liquid Network: sidechain che permette di effettuare transazioni più veloci e confidenziali.

Liquid Network

La sidechain Liquid Network ha generato il suo primo blocco il 27 settembre 2018 alle 01:29 UTC.

Liquid Network permette di effettuare transazioni quasi istantanee, dato che ogni blocco viene prodotto circa ogni minuto.

La rete Liquid è nata con l’obiettivo di velocizzare le transazioni tra i vari exchange, senza andare ad intasare la blockchain principale di Bitcoin.

La sidechain Liquid Network è costituita da una “federazione” di diverse società del settore crypto, tra cui Bitfinex, OKCOIN, The Rock Trading, HodlHodl, Ledger, Cobo e Bull Bitcoin.

Liquid Federation

L’asset nativo di questa sidechain è Liquid Bitcoin ( L-BTC ) che può essere scambiato per Bitcoin on-chain e viceversa.

Tutti i Liquid bitcoin ( L-BTC ) sono garantiti 1 ad 1 da bitcoin on-chain ( BTC ) in maniera verificabile.

A gestire tale processo ci pensa la Liquid Federation, che garantisce l’interoperabilità del sistema, nonché la possibilità di passare dalla blockchain principale a quella laterale in qualsiasi momento.


Peg-in e peg-out

E’ possibile spostare bitcoin sulla sidechain mediante un peg-in utilizzando un nodo Liquid.

Peg-In

I peg-out, invece, devono essere gestiti con l’aiuto di un membro della Liquid Federation.

Peg-Out

Ovviamente, essendo la rete Liquid gestita da una federazione, non sarà mai decentralizzata e sicura come la blockchain principale di Bitcoin.

Una delle particolarità di questa rete è l’utilizzo delle Confidential Transaction, cioè transazioni che nascondono gli importi di bitcoin spesi.

Liquid Explorer

Per utilizzare la sidechain Liquid Network occorrono wallet che supportino la rete Liquid: i tre wallet più utilizzati per Liquid sono GreenAddress, Aqua e SideSwap.

Alcuni exchange, come Bitfinex e The Rock Trading, hanno già integrato Liquid Network per effettuare transazioni più veloci.

Inoltre, sulla rete Liquid, è possibile emettere assetstokenizzati”, stablecoins oppure dei security token.

Ad oggi, sulla rete Liquid sono presenti due stablecoins: Liquid USDT ( Tether ) e Liquid CAD ( dollaro canadese ).

Inoltre, permettendo transazioni confidenziali, Liquid Network è immune ad analisi da parte di società che effettuano blockchain surveillance, come Chainalysis.

Sito per convertire i propri BTC in L-BTC: https://liquiditi.io/

Sito per effettuare cross-chain swaps: https://sideshift.ai/btc/liquid


Sitografia

https://blockstream.com/liquid/

https://liquid.net/

https://blockstream.info/liquid/

https://sideswap.io/

https://blockstream.com/green/

https://blockstream.com/aqua/

 

, ,

Davide Coltro

Appassionato di Bitcoin, il mio obiettivo è far conoscere questa rivoluzione a più persone possibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *